“Il partner”, arriva la serie tv

Standard

Vent’anni dopo la sua uscita, Il partner, legal thriller di John Grisham uscito nel 1997 e suo ottavo romanzo in carriera, diventerà una serie tv della Fox scritta da Jon Cowan, già autore di Suits e Private Practice, nell’ambito di un accordo con Sony Pictures TV Studios. Continua a leggere

Annunci

Theodore Boone capitolo 5: “Il fuggitivo”

Standard

jg_theodore_boone_fuggitivo

A ottobre 2015 è uscito per Mondadori anche Il fuggitivo (titolo originale The Fugitive, traduzione di Maurizio Bartocci), il quinto romanzo della serie per ragazzi di John Grisham che ha come protagonista Theodore Boone, un piccolo “investigatore” di tredici anni che sogna di diventare avvocato.

UNA GITA DA RICORDARE

In questo episodio, Theodore, che vive nella provinciale e immaginaria Strattenburg, è un ragazzino come tanti in gita scolastica a Washington. Mentre si trova in metropolitana, nota per caso un uomo che nasconde il suo viso dietro un giornale, una persona con qualcosa di molto familiare per Theo.

Si tratta infatti di Pete Duffy, l’uomo più pericoloso di Strattenburg, ricercato dall’Fbi in quanto fuggito dopo aver subito un processo per l’omicidio della moglie. Come è stato possibile imbattersi in lui? Theodore si trova di fronte a un dilemma: assicurare il fuggitivo alla giustizia ed evitare di mettere in pericolo la propria vita e la propria famiglia.

E SONO CINQUE

Il fuggitivo arriva sugli scaffali dopo La prima indagine di Theodore Boone (2010), La ragazza scomparsa (2011), L’accusato (2013) e Dalla parte giusta (2015). Con la saga di Theodore Boone, John Grisham ha di fatto “inventato” il legal thriller per ragazzi, puntando su linguaggio e trame piuttosto semplici ma tematiche abbastanza impegnative come omicidi, furti, rapimenti, ricatti.

Grisham per ragazzi: Theodore Boone

Standard

John Grisham, Theodore Boone serie per ragazzi

Non tutti sanno che John Grisham, considerato il re del legal thriller, è anche autore di una serie di romanzi per ragazzi, giunta al quarto titolo (presto in arrivo il quinto) e tutta incentrata sul personaggio di Theodore Boone, un piccolo “investigatore” di tredici anni con il sogno di diventare avvocato e una sorprendente dimestichezza con le norme giuridiche. Nasce così il “legal thriller per ragazzi“, di cui Grisham può ritenersi senz’ombra di dubbio il padre fondatore.

AVVOCATO IN ERBA

Theodore Boone ha tredici anni e quella che si direbbe una strada segnata: con mamma, papà e uno zio avvocati, il suo futuro nella legge sembra una conseguenza naturale. Tuttavia Theodore, nonostante la verdissima età, nutre una genuina passione per il diritto e per il mondo giuridico, tanto da trascorrere parecchio tempo nel tribunale dell’immaginaria cittadina di Strattenburg e a leggere testi apparentemente difficili per un teenager. Theo non perde occasione di indagare su qualsiasi possibile delitto gli passi accanto, fornendo brillanti e decisive interpretazioni.

Theo frequenta gli scout, è un ragazzo diligente e bravo a scuola, con qualche piccolo strappo alla regola tipico dell’adolescenza. John Grisham, nel plasmare il suo giovane personaggio, ha naturalmente guardato un po’ a se stesso, a come era lui a quell’età, seppur con delle differenze, dal momento che lo scrittore proveniva da una famiglia modesta e, per sua stessa ammissione, non era così bravo a scuola, pur amando lo studio.

LA SERIE

Il primo titolo di Grisham per ragazzi è stato “La prima indagine di Theodore Boone“, uscito nel 2010 negli Stati Uniti (Titolo originale: Theodore Boone: Kid Lawyer) e nel 2011 in Italia, edito come sempre da Mondadori. Quindi, sempre nel 2011, ecco il secondo: “La ragazza scomparsa” (The Abduction). Nel 2012 arriva “L’accusato” (The Accused) e nel 2013 “Dalla parte giusta” (The Activist). Nel corso del 2015 è annunciato il quinto romanzo della saga, “Il fuggitivo” (The Fugitive), che uscirà a maggio negli Usa e in autunno in Italia. Sempre nel 2015 Mondadori ha pubblicato i primi tre romanzi in una raccolta unica.

I casi con cui Theodore Boone si trova a che fare, ovviamente narrati da John Grisham ricorrendo a un linguaggio semplice e a un intreccio non troppo complesso, sono tutt’altro che infantili: si va dall’omicidio di una donna al rapimento di una ragazzina, dall’accusa di furto con scasso che lo stesso Theo deve affrontare a una minaccia ambientale contro la sua cittadina.

Infine, una notevole curiosità: John Grisham decise di scrivere libri per ragazzi in quanto non sopportava più vedere Harry Potter in vetta alle classifiche…