“La grande truffa”, il nuovo romanzo di John Grisham

john grisham la grande truffa
Standard

Uscirà in Italia per Mondadori il 16 gennaio 2018 il nuovo libro di John Grisham, La grande truffa. Questa la traduzione italiana del titolo originale The Rooster Bar, che ha visto la luce a fine ottobre negli Stati Uniti.

Per leggere il trentunesimo romanzo dello scrittore americano, gli appassionati quindi dovranno aspettare ben oltre le feste natalizie, a differenza degli anni passati, quando l’appuntamento con l’ultima fatica letteraria di Grisham cadeva a fine autunno.

312 pagine, in vendita in libreria al prezzo di 22 euro, con La grande truffa John Grisham conduce il lettore nel mondo delle scuole di legge, quelle istituzioni post lauream che aprono la strada alla carriera di avvocato. Negli Stati Uniti, infatti, la law school è una specializzazione universitaria di durata triennale, che si frequenta dopo i normali quattro anni di college, al termine della quale è possibile dare l’esame (bar exam) per diventare avvocato.

DALL’ILLUSIONE ALLA TRUFFA

Mark, Todd e Zola sono tre giovani aspiranti avvocati, molto amici tra loro, che desiderano esercitare la professione legale mossi da un sincero idealismo. Per frequentare una costosa scuola di legge di Washington, hanno contratto molti debiti. Negli Stati Uniti le università sono molto dispendiose e la pratica di chiedere prestiti è molto comune, ma il problema è un altro: giunti al terzo anno, i tre finiscono per accorgersi di essere stati raggirati e che la loro scuola di legge in realtà è una mediocre istituzione che non prepara adeguatamente i suoi allievi, precludendo loro un futuro.

Infatti, viene fuori che quella scuola di legge, insieme a molte altre, appartiene in realtà a un losco e potente investitore di New York il quale, guarda caso, è pure socio di una banca specializzata nella concessione di prestiti agli studenti. Ecco qua la “Grande Truffa delle Scuole di Legge”, un pericoloso sistema criminale per il quale John Grisham si è ispirato a un articolo che raccontava un fatto simile realmente accaduto: la pratica truffaldina di alcune scuole di legge di mediocre qualità, che esistono soltanto per far soldi accettando quante più iscrizioni possibili, ma senza dare ai laureati vere possibilità di trovare un lavoro remunerativo con cui potersi ripagare i debiti studenteschi contratti per frequentare la scuola stessa. E facendoli quindi finire nelle mani di faccendieri senza scrupoli.

UNA VIA D’USCITA

La disillusione è una botta forte per i Mark, Todd e Zola, che vedono crollare le certezze in cui avevano sempre creduto a pochi mesi dalla conclusione della scuola di legge. Ma forse esiste una via d’uscita, un modo per fuggire da una situazione potenzialmente devastante e persino vendicarsi del torto subito, ripagando con la stessa moneta chi li ha truffati.

La scelta non è semplice: arrivati a un passo dalla conclusione degli studi, i tre protagonisti dovranno lasciare la scuola di legge e fingere di avere i titoli per praticare la professione di avvocato. Il Rooster Bar, il locale dove si incontrano abitualmente, diventa il loro quartier generale. È un’idea completamente folle, o no?

john grisham la grande truffa

Annunci

4 pensieri su ““La grande truffa”, il nuovo romanzo di John Grisham

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.