John Grisham contro la HB 1532

Standard

mississippi_hb1532

Nel mese di aprile 2016 lo scenario politico del Mississippi, stato di cui John Grisham è originario, è stato interessato da una turbolenza scatenata dalla firma della legge HB 1532 (House Bill) da parte del governatore repubblicano Phil Bryant. Il provvedimento autorizzerebbe esercizi pubblici e privati quali hotel, ristoranti, negozi, scuole e ospedali, in nome della libertà religiosa, a negare i propri servizi agli omosessuali e in genere alle persone LGBT. Il Mississippi, storicamente, è uno degli stati più conservatori e retrogradi degli Usa, ma non tutti sono rimasti a guardare.

LA PROTESTA

Ben 95 scrittori e intellettuali del Mississippi, tra cui appunto Grisham e altri autori noti come Donna Tartt, hanno firmato una lettera di protesta (scaricabile qui) contro la legge firmata dal governatore Bryant, per la difesa dei diritti civili. Alla mobilitazione si sono presto aggiunti aziende importanti come la IBM e personaggi di altri ambiti come Bruce Springsteen e Bryan Adams, con quest’ultimo che ha persino cancellato un concerto in Mississippi in segno di protesta.

L’HB 1523 viene vista come un esempio tangibile del lato reazionario del Mississippi, ma che secondo i firmatari della lettera non è l’unico, nello stato che diede i natali a William Faulkner. Il Mississippi reazionario “ha nutrito intolleranza, degrado e brutalità, considerando ciò che è diverso come una minaccia alla famiglia e ai suoi valori. Invece esiste un altro volto del Mississippi, che tiene in considerazione compassione, carità, gentilezza e una serie di altre affinità condivise quotidianamente dagli abitanti dello stato, abbracciando ciò che è diverso. E’ questo sentimento che ha allevato la grande letteratura nata in Mississippi

Ciò che la letteratura ci insegna è l’empatia – prosegue il testo – Ci ricorda che tendere una mano ai nostri prossimi, anche se sembrano differenti da noi e amano differentemente da noi, significa dire loro: tu sei un essere umano come me, vieni dallo stesso posto, affronti le stesse difficoltà. Gli autori del Mississippi hanno narrato il dolore e la delusione, ma anche l’orgoglio e il fiero desiderio di vedere una politica di questo stato che sia all’altezza delle aspettative dei suoi cittadini. E’ davvero sgradevole per molti di noi vedere la retorica dell’odio, sottilmente velata, avvelenare ancora una volta la nostra vita pubblica. Il governatore Bryant e i firmatari della legge non sono le sole voci del Mississippi: qui ci sono sempre state persone che combattono le ingiustizie e lo faranno ancora. Questo è il volto del Mississippi che vogliamo“.

I 95 AUTORI

Ed ecco la lista, aggiornata a metà aprile 2016, degli autori del Mississippi che sostengono la protesta contro la legge HB 1532: Ellis Anderson, Ace Atkins, Howard Bahr, Angela Ball, Marion Barnwell, Steven Barthelme, Matt Bondurant, William Boyle, Carolyn Brown, Kelly Butler, Jimmy Cajoleas, Sarah C. Campbell, Julie Cantrell, Hodding Carter III, Hodding Carter IV, Maari Carter, Jim Dees, James Dickson, Kendall Dunkelberg, William Dunlap, Lee Durkee, Margaret Eby, John T. Edge, Liz Egan, Kelly Ellis, W. Ralph Eubanks, Beth Ann Fennelly, Ellen Ann Fentress, William R. Ferris, Ann Fisher-Wirth, Tom Franklin, Martha Hall Foose, Christopher Garland, Melissa Ginsburg, John Grisham, Matthew Guinn, Minrose Gwin, Becky Hagenston, Derrick Harriell, Brooks Haxton, Gerard Helferich, Ravi Howard, Lisa Howorth, T. R. Hummer, Greg Iles, Deborah Johnson, Rheta Grimsley Johnson, Michael Kardos, James Kimbrell, Taylor Kitchings, Jamie Kornegay, Kos Kostmayer, Catherine Lacey, Kiese Laymon, T. K. Lee, Beverly Lowry, Richard Lyons, Suzanne Marrs, C. Liegh McInnis, Margaret McMullan, Greg Miller, Mary Miller, Andrew Malan Milward, Benjamin Morris, Family of Willie Morris, Scott Naugle, Teresa Nicholas, Michael Pickard, Catherine Pierce, John Pritchard, Douglas Ray, Julia Reed, James Seay, Kevin Sessums, Gary Sheppard, Katy Simpson Smith, Matthew Clark Smith, Michael C. Smith, Michael Farris Smith, Kathryn Stockett, Donna Tartt, Tate Taylor, Wright Thompson, Natasha Trethewey, Tiffany Quay Tyson, Jesmyn Ward, Brad Watson, Larry Wells, Neil White, Curtis Wilkie, Ruth Williams, Austin Wilson, Gerry Wilson, Steve Yarbrough, Steve Yates.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...