Perché “John Grisham Italia”

Standard

john_grisham_books_libri

Otto mesi di blog e quaranta post pubblicati: a fine anno solare, è il momento di un primo bilancio di John Grisham Italia. Soprattutto, è il momento delle presentazioni, visto il low profile con cui ho avviato questo blog. Il responsabile e finora unico autore sono io, Francesco Mecucci, giornalista, blogger e ovviamente appassionato lettore di John Grisham.

Andando in cerca di community italiane di appassionati di Grisham e non trovandone alcuna, ho deciso di lanciarne una io, visto che sull’argomento ne so abbastanza. Anche se purtroppo lo scarso tempo libero a disposizione non mi permette, almeno per ora, di andare oltre questo semplice blog aggiornato con frequenza più o meno settimanale (chi vuole darmi una mano, si proponga!)

COME HO SCOPERTO JOHN GRISHAM

Leggo Grisham da circa dieci anni. Tutto è iniziato con la… pioggia. Vagando per Roma in una grigia giornata con l’ombrello, entro in una libreria e mi imbatto ne “L’uomo della pioggia“. Dando un’occhiata alla sinossi in quarta di copertina, mi incuriosisce subito la storia di questo avvocato alle prime armi che si trova ad affrontare una causa milionaria contro una potente compagnia di assicurazioni per difendere una povera donna. La lettura del romanzo non tradisce le aspettative e la mia personale biblioteca si arricchisce presto di altri titoli: “Il socio“, “Il rapporto Pelican“, “La convocazione“, “Il testamento” e man mano tutti, alcuni dei quali accompagnati dalla visione dei film che ne sono stati tratti.

Da allora è una progressiva scoperta del personaggio John Grisham e dei suoi libri, nei cui valori espressi spesso mi ritrovo. In particolare, è stato bello scoprire che lo scrittore sia riuscito a dare il meglio di sé anche in alcuni generi diversi dal suo tradizionale legal thriller: ad esempio, quando parla di sport, una sua passione genuina, e riconosco che l’atmosfera de “L’allenatore” mi è rimasta dentro.

JG_02TEMI E VALORI NEI ROMANZI DI GRISHAM

Nonostante la critica bolli spesso Grisham come ripetitivo e superficiale – le sovrastrutture mentali e lo snobismo di certi cosiddetti “intellettuali” in Italia sono, a mio avviso, davvero stucchevoli – dai suoi romanzi emergono una serie di valori e di temi che ritengo molto importanti:

  • Il risvolto sociale delle storie narrate: le forti critiche e accuse rivolte al sistema giudiziario americano, alla pena di morte e alle grandi società assicurative, farmaceutiche, chimiche, minerarie, petrolifere, del tabacco, e la contestuale difesa delle povere vittime; il tutto osservato dal punto di vista dell’avvocato che, posto di fronte a determinate realtà, prende coscienza e riesce a cambiare la vita degli altri e soprattutto se stesso.
  • L’importanza dello sport come strumento di riflessione e perdono (“L’allenatore”, “Calico Joe”) oppure di redenzione e nuove opportunità (“Il professionista”). John Grisham arricchisce molti suoi romanzi con riferimenti sportivi, a riprova che lo sport è una componente essenziale della società.
  • La passione per l’Italia: John Grisham ambienta “Il Broker” a Bologna e a Treviso e “Il professionista” a Parma, forse rimarcando troppo qualche luogo comune sulla percezione che gli stranieri hanno dell’Italia, ma dipingendo un quadro tutto sommato reale e positivo.
  • La ricostruzione efficace di alcuni contesti chiave della società statunitense: i meccanismi dei processi e della giustizia, la vita nei grandi studi legali delle metropoli, la “religione” del football nelle cittadine di provincia, le difficoltà dell’integrazione razziale nel Sud, i disastri ambientali provocati dall’operato delle grandi compagnie e tanti altri.
  • L’importanza di John Grisham per il cinema: da vari romanzi sono stati tratti film di grande successo, diretti e interpretati da alcuni dei registi e degli attori più celebri di Hollywood.
  • Una semplicità di fondo che non fa mai male: nonostante la presenza di tutte queste tematiche, i romanzi di John Grisham hanno un’impostazione semplice e capace di toccare i valori basilari della vita delle persone, senza inutili sovrastrutture mentali. E forse è proprio questo il motivo del suo grande successo in tutto il mondo.
Annunci

Un pensiero su “Perché “John Grisham Italia”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...